Come? Non hai ancora acquistato il libro su Re Gino?

Acquista la tua copia!

L'appassionante storia del salvataggio di un aubus da 18mt che grazie ad internet ha coinvolto e coinvolge molti appassionati.

Il sogno di una persona (Zio JO) che lo vuole rivedere in strada, bello e perfetto come il giorno che è uscito dalla fabbrica.

Una storia lunga, fatta di colpi di scena e momenti bui. Ma che si prospetta a lieto fine....

30,00

18 METRI DI OSSESSIONE

Questo libro, il cui autore-editore è Jonny Porcu, proprietario del Viberti Cv10, racconta la storia del salvataggio di questo bus dal rischio della demolizione.

E' una storia personale e soprattutto di amicizia, che parte da ricordi d'infanzia legati a mondo dei mezzi da trasporto pesanti come camion e autobus e dalle loro molteplici forme ed "espressioni". Si entra successivamente nella parte del ritrovamento del bus protagonista, per poi passare al lato operativo del salvataggio e recupero dello stesso. La parte centrale tratta il parziale ricondizionamento e infine, la costruzione del ricovero per salvaguardarlo in "fai da te"! Testo ricco di divertenti spunti, raccontati in modo goliardico. E' un libro in cui l'autore ha voluto mantenere un livello di scrittura e di narrazione semplice e divertente. Questo libro va letto e interpretato come se a raccontarlo fosse un vostro caro amico che, durante una cena in compagnia, ricorda fatti ed eventi realmente accaduti: proprio con lo spirito del racconto verbale.

Contiene un sogno che si realizza: nonostante i molti colpi di scena a volte tragici... ha comunque un lieto fine! Nel suo interno ci saranno parti leggermente più specifiche (come la stima dei danni), che per volere dell'autore, sono estremamente facili da leggere e ben spiegate e alla portata di tutti. Anche per i non appassionati del settore. Leggendo questo libro vi sentirete immersi in una fiaba, il cui protagonista è un monolite di acciaio e ruggine in tragico abbandono, più una persona che insieme a tanti volenterosi amici, cercherà mille modi per portarsi a casa l'ultimo esemplare esistente di Autosnodato Viberti su base Fiat 682... lungo 18 metri!

Il libro è composto da 200 pagine contenenti molte fotografie e documenti di cui alcuni inediti e mai visti dal pubblico provenienti da archivi privati. Presenti diverse fotografie di mezzi pesanti e anche tre simpatici fumetti (di cui uno in copertina) a tema autobus.

Le caratteristiche del libro sono:

- Copertina: 350 g. patinata lucida

- Interno: 170 g. patinata lucida

- Dimensioni 245x280mm

- 27 capitoli

- 200 pagine

- Oltre 345 fotografie, documenti e brochure

- 3 Fumetti con protagonisti autobus disegnati dall'abile mano del Maestro Antonio Cabras

COPERTINA
COPERTINA

La copertina del libro 18 Metri di ossessione ha come sfondo la fiancata sinistra del rimorchio del Viberti Cv10 su base Fiat 682. Le condizioni pessime dimostrano come l'impresa di recupero sia stata ardua e il restauro quasi impossibile.

Ma come riportato nel testo: "Solo chi sogna può volare!". E questo è abbastanza per aver portato in salvo l'autobus e averlo rimesso in funzione. Insomma una fiaba a lieto fine!

IL RECUPERO DEL CV10
IL RECUPERO DEL CV10

Una delle parti fondamentali del libro: il recupero del relitto. Dopo grandi colpi di scena e lunghe attese un manipolo di amici varca i cancelli della Fabbrica Viberti e libera Re Gino dalla sua decennale prigionia...

L'autobus viene caricato su un semirimorchio apposito. Ma nonostante tutto sporge parecchio nella parte posteriore.

Da lì a poco una grande sorpresa allieterà l'umore dei Rust-Boys che hanno messo finalmente in salvo il gigante da 18 metri.


GALLERY: 18 METRI DI OSSESSIONE

DOCUMENTI INEDITI
DOCUMENTI INEDITI

Documentazione indedita: la vista in trasparenza del Monotral, il telaio a traliccio che costituisce il bus.

DANNI DA VANDALI
DANNI DA VANDALI

Passaggio della storia del bus: i danni procurati dai vandali che hanno distrutto la maggior parte dei cristalli, inclusi i parabrezza.

LA REGGIA REALE
LA REGGIA REALE

La costruzione del riparo per il Viberti. Un lavoro immane fatto in condizioni meteorologiche pessime....

Zio JO

Jonny Porcu (Zio JO) nasce il 27 maggio 1973.

Da sempre appassionato di veicoli d'epoca è totalmente autodidatta. Non ha studiato da meccanico, da carrozziere o da restauratore. Il suo mestiere è elettricista in ospedale. 

Tenace e motivato, non si spaventa davanti a nulla. Il suo motto è: "Non c'è niente che non si possa fare!". 

Inizia a lavorare con i motori a circa 18 anni, sui bicilindrici di Fiat 500, fino ad ottenere con le elaborazioni a turbocompressore potenze estremamente elevate. Con la sua 500 inizia anche la passione per le corse. Passato poi a macchine più grandi, le Fiat 131, passando per le Fiat 1500 e infine le 124 con cui ottiene diverse soddisfazioni. Fondatore del forum www.500forum.it il primo forum internet in grado di fornire in modo ordinato e coerente informazioni sulle Fiat 500. In esso ha costruito tutta la sezione tecnica ed elaborazione con diverse "guide" passo passo per capire come effettuare le operazioni. E' amministratore/fondatore di diversi altri forum su veicoli storici. Collaboratore di diverse riviste di settore con articoli propri, o semplici "aiuti" alla redazione, è un restauratore piuttosto qualificato grazie alla sua ottima cultura sul mondo storico e con all'attivo restauri di pregio e meticolosi al limite del fanatismo. Ha effettuato diverse trasmissioni televisive anche su restauri per diverse emittenti televisive, alcune anche a livello nazionale. Sogna da sempre di possedere un Viberti, e l'occasione si presenta nel 2015 quando scopre tramite Facebook che esiste uno snodato abbandonato....

NEWLETTER DI RE GINO! 

AGGIORNAMENTI IN TEMPO REALE! Iscriviti!

NEWLETTER DI RE GINO!